Omsa: “la trattativa in corso è seria ma non procede”


FAENZA (RA), 23 DIC. 2011 – C’è una "trattativa seria e concreta – frutto di almeno sei sopralluoghi – con un possibile acquirente dell’intero stabilimento, in cui trasferire, concentrare e sviluppare una preesistente realtà produttiva". Al momento la trattativa è in una fase di stallo sia per l’elevato impegno degli oneri relativi alla necessità di una parziale riconversione dello stabilimento, valutati in circa 3 milioni in aggiunta al costo di acquisto, sia per le difficoltà legate al particolare momento di crisi economica nel reperire dalle banche credito al settore immobiliare. Il progetto industriale prevederebbe la possibilità di recuperare circa 130/140 posti di lavoro. Lo riferisce un comunicato del Comune di Faenza sulla situazione dell’Omsa dopo l’incontro di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico, tra le parti sociali, Gianpiero Castano per il Mise, il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, Federico Destro per la Golden Lady e l’ing. Sogaro per l’advisor Wollo.Il Ministero e il Comune di Faenza "hanno espresso con forza la necessità di incontrare – con garanzia di riservatezza – il possibile acquirente, per verificare eventuali strumenti da mettere in campo per facilitare una soluzione positiva rispetto all’attuale fase di stallo". La società Wollo ha informato i presenti anche circa i contatti avuti in questi ultimi mesi rispetto all’ipotesi di una conversione del sito produttivo con una ripartizione destinata ad una pluralità di imprese, soluzione che però al momento non è risultata "utilmente percorribile".Le istituzioni e la proprietà si incontreranno presumibilmente entro la prima settimana del nuovo anno, mentre è già stata fissata per il 12 gennaio un’ulteriore riunione al tavolo ministeriale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet