Omicidio Caliti, arrestata la figlia


©Trc-TelemodenaMODENA, 22 FEB. 2010 – E’ stata arrestata oggi, subito dopo il funerale del padre, Catia Caliti, figlia di Guido Caliti, il pensionato 88enne ucciso dieci giorni fa nel suo appartamento di via Lucrezio 11, a Carpi. Dopo aver raccolto tutte le prove a suo carico, i magistrati Lucia Musti ed Enrico Stefani hanno emesso un fermo nei confronti della donna. Catia Caliti è già in carcere, è accusata di avere ucciso barbaramente il padre per motivi economici. I riscontri medico-legali hanno confermato che le tracce biologiche ritrovate su un piumino e su una camicetta della donna sono riconducibili alla vittima. In particolare, spiegano gli inquirenti, le perizie parlerebbero di schizzi di sangue, non compatibili con tracce rimaste per aver toccato il cadavere. Non chiari, invece, per il momento, i risultati dei test genetici eseguiti su uno strofinaccio sequestrato a casa della Caliti. Il pensionato è stato ucciso l’11 febbraio scorso, colpito alla testa con un oggetto non ancora identificato. Da subito le indagini si sono concentrate sulla figlia dell’uomo che aveva detto di aver trovato il padre già morto. Allo stato attuale non vi sono altre persone indagate per il delitto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet