Offerte di lavoro a +14,8% in Emilia Romagna


Fotografando l’andamento del mercato del lavoro, InfoJobs.it – la principale realtà italiana ed europea nel settore del recruiting online per numero di offerte di lavoro, traffico Internet e numero di CV in database – pubblica un’analisi dei dati derivanti dalle ricerche di personale in Emilia Romagna nei primi 8 mesi del 2014, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Da quanto emerge dall’edizione regionale di Jobs in Progress – rapporto periodico sul mercato del lavoro in Italia – le ricerche di personale in Emilia Romagna sono aumentate del 14,8% rispetto allo stesso periodo del 2013.

Tra le categorie più ricercate troviamo al primo posto Operai, produzione e qualità con il 29,6% del totale delle offerte, in calo rispetto al 32,37% 2013. Tendenza inversa per le Vendite, seconde per numero di offerte con il 16,1% del totale, in netta crescita rispetto al 11,98% del 2013. Al terzo posto la categoria Ingegneri e Tecnici con il 10,39% del totale delle offerte, in leggera flessione rispetto all’11,21% del 2013 ma in trend storico positivo (nel 2010 le offerte per questa categoria costituivano solo il 4,66% del totale). Positivo anche il trend del Commercio al dettaglio con il 7,30% in leggera crescita rispetto al 2013. Percentuali significative ma trend negativi rispetto al 2013 per le offerte in Amministrazione e contabilità (8,04% rispetto al 9,70% dello scorso anno), Logistica (5,99% in calo rispetto al 6,21% del 2013) e Informatica e Telecomunicazioni (5,98% contro il 6,51% dello scorso anno).

Per quanto riguarda le provincie più attive, Bologna continua a accentrare la quota di offerte più importante (31,58% del totale) a livello regionale, anche se in leggero calo rispetto al 33,54% dello stesso periodo del 2013. A seguire Modena con il 17,68% (in crescita rispetto al 16,04% dello scorso anno), Reggio Emilia (12,97%) Parma (12,41%) e Forlì-Cesena con il 7,15%. Percentuali minori per Ravenna, Piacenza, Ferrara e Rimini. Dal rapporto emerge un aumento di offerte di lavoro nella stagione estiva. Nel trimestre che va da maggio a luglio si registra quasi il 43% del totale delle offerte, con un picco del 14,47% nel mese di luglio. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet