Ocme-Robopac, porte aperte alla citta’ di Parma


Ocme, marchio leader del fine linea, ha ricevuto clienti e agenti internazionali in un ‘open
house’, il primo di una serie di appuntamenti durante i quali presenterà le sue soluzioni innovative in un settore che rappresenta uno dei motori della crescita italiana. L’evento e’
in concomitanza con la fiera Ipak Ima in corso a Milano. Per Ocme e Robopac i ricavi si attestano a 300 milioni, con 1.400 dipendenti (il 75% in Italia e il 25% nel resto del mondo), oltre 25mila installazioni per il confezionamento e imballaggio vendute, 16 sedi nel mondo, nove stabilimenti di produzione tra Italia, Brasile, Stati Uniti e Cina, oltre 200 field engineer per l’assistenza post vendita in tutto il mondo. Ocme e’ nata a Parma nel 1954 e con Robopac guarda al territorio anche in termini di ricerca di nuove competenze, consapevoli che per rendere la crescita stabile e continuativa serve investire in conoscenza, know how tecnologico e persone capaci, per aggiungere nuovi talenti. A testimonianza del forte legame con il territorio e’ anche la recente visita del sindaco di Parma Federico Pizzarotti nello stabilimento dell’azienda.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet