Occupazione, pronto il piano regionale per i giovani


BOLOGNA, 11 APR. 2012 – Promuovere l’occupazione dei giovani, innalzandone le competenze, riducendo i costi delle transizioni scuola-lavoro e premiando le imprese che investono su di loro. E’ questo l’obiettivo del Piano per l’accesso dei giovani al lavoro illustrato nelle sue linee guida dall’assessore al Lavoro della Regione Emilia Romagna, Patrizio Bianchi, ai componenti della commissione regionale ‘Turismo cultura scuola formazione lavoro sport’. Il Piano, che sarà reso noto agli organi di informazione nei prossimi giorni, fa parte degli interventi previsti al Tavolo del Patto per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.E’ costituito da quattro fondi – per complessivi 46 milioni di euro sull’anno 2012 – e due accordi con i Fondi interprofessionali – per oltre 9 milioni di euro. Le due voci più rilevanti riguardano il fondo per l’apprendistato (fino a 29 anni), con 20 milioni stanziati, e il fondo per l’assunzione e la stabilizzazione, con altri 20 milioni. La "premialità" nei confronti delle imprese viene stabilita rispetto a chi non ha licenziato nei periodi compresi fra 12 e 24 mesi, fra 24 e 36 mesi, oltre i 36 mesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet