Nuovo contratto integrativoper il gruppo Marazzi


MODENA, 28 FEB. 2013 – “Un salto di qualità e di contenuti nelle relazioni sociali”. C’era questa necessità, pienamente condivisa tra le parti, alla base della trattativa che ha portato alla firma del nuovo contratto integrativo aziendale di Marazzi Group Spa. Siglato nella serata di ieri da direzione e sindacati, si tratta di un accordo storico e innovativo per il colosso della ceramica, giunto a pochi mesi dalla morte del presidente Filippo Marazzi e dall’annuncio del passaggio di proprietà agli americani di Mohawk.Le novità non riguardano solo i temi economici, ma anche quelli “della condivisione e della competitività, della sicurezza sul lavoro, del welfare e della difesa dell’occupazione”. Lo spiega l’azienda in una nota, in cui si precisa che l’accordo prevede il “coinvolgimento dei lavoratori negli obiettivi e nei risultati aziendali” anche attraverso un Premio sul salario, pari a 400 euro all’anno nel 2013 e a 500 per il 2014, che verrà determinato secondo parametri produttivi, logistici e di redditività aziendale. Grande importanza viene data anche alla formazione professionale, con “concreti piani annuali – tra cui il Progetto Polivalenza – che mettano in condizione i lavoratori di essere più gestori dei processi, con livelli di competenza più qualificata, e l’azienda di essere pronta ad affrontare condizioni di mercato sempre più globali e competitive”. In programma, inoltre, interventi su sorveglianza, salute e igiene, soccorso e coperture assicurative, a riprova dell’importanza data ai temi dell’ambiente e della sicurezza sul lavoro. Ed entro il primo trimestre 2013 l’azienda si è impegnata a definire un programma di welfare aziendale che permetterà ai dipendenti di usufruire di particolari condizioni in palestre, piscine e nei servizi legati ad automobili, assicurazioni e prodotti per la casa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet