Nuovi voucher, ecco le regole


La circolare ministeriale 5/2017 ha ridefinito i termini per la creazione di un rapporto di lavoro occasionale da parte delle imprese introducendo non solo limiti economici pari a 5mila euro complessivi, e limiti temporali, ma anche altre norme generali: non possono avvalersi dei nuovi voucher le aziende con più di cinque lavoratori subordinati, esclusi gli apprendisti; né le aziende del settore agricolo, fatta eccezione per i soggetti cosiddetti “deboli” già iscritti negli elenchi dei lavoratori agricoli; divieto di utilizzo anche nell’edilizia e in settori affini, oltre che per i lavori ottenuti in appalto. Rimane, come regola generale, l’utilizzo dei voucher per prestazioni occasionali o saltuarie di ridotta entità.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet