Nuove vie per fare imprese, se ne parla con “Made in Bo”


Fablab, coworking, acceleratori di impresa, piattaforme di crowdfunding, spazi dove non solo lavorare, ma vivere, incontrarsi, generare confronto e fare rete. Il nuovo appuntamento di “Made in BO” racconta come sta cambiando il mondo del lavoro attraverso nuovi luoghi e nuovi modi di fare impresa. Mercoledì 21 maggio alle ore 19 presso YouTool (in via Della Ghisiliera 16 E/F a Bologna), CNA Giovani Imprenditori Bologna porterà le imprese bolognesi a confrontarsi sulle nuove vie a disposizione per fare impresa. Ospiti Walter Passerini – autore del libro “La guerra del lavoro”, Rizzoli – a colloquio con Giampaolo Colletti (Presidente CNA Giovani Imprenditori Bologna) e undici storie aziendali di eccellenza che in tre minuti racconteranno il loro nuovo modo di fare impresa. Al termine spazio al networking con un aperitivo offerto da Alce Nero. L’ingresso è gratuito previa registrazione online a questo link.

Il progetto “Made in Bo”, promosso da CNA Giovani Imprenditori Bologna, mira a portare le aziende bolognesi a confrontarsi su digitalizzazione, internazionalizzazione, sostenibilità, green economy e trasmissione di generazione con un ciclo di incontri lungo tutto il 2014. Le realtà imprenditoriali di eccellenza che si racconteranno nel corso degli appuntamenti verranno votate sulla Fanpage di CNA Giovani Imprenditori Bologna. Quelle che riscuoteranno il maggior consenso parteciperanno alla selezione per il premio annuale Giovani Imprese, giunto nel 2014 al suo diciottesimo anno. Made in Bo è promosso da CNA Giovani Imprenditori Bologna con il contributo di Camera di Commercio di Bologna e in partnership con Rena, Wwworkers.it, Shift e Senape Vivaio Urbano.

Le imprese che si racconteranno sono: Kilowatt, Idea Ginger, Working Capital, TEDx Bologna, MakeinBo, Ono arte contemporanea, Popcult Docs, Innovanet, Housatonic, BAM! Strategie Culturali, L.UN.A.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet