Novi di Modena, rapinano una casa e rubano i fucili


©Trc-TelemodenaMODENA, 4 APR. 2011 – Erminio Traldi, 69 anni, e Lia Margherita Mossarini, 57, ieri sera, alle 22.30 circa, stavano guardando la televisione sul divano, nella casa di via Foresto 10, a Novi di Modena. L’uomo si era appisolato, mentre la donna a un certo punto ha sentito un forte rumore. Due rapinatori, con passamontagna sul volto e torcia da minatore sulla testa, armati di vanga e piccone, appena presi dalla vicina stalla, erano entrati aprendo la porta a calci.Senza accenti particolari i due hanno chiesto dov’era la cassaforte, ma in casa non esiste. Allora hanno rovistato nei cassetti e rubato, alla fine, 135 euro dal portafoglio dell’uomo, un orologio e anche due fucili da caccia, calibro 12. Ad attirare l’attenzione del malviventi verso la casa di campagna, forse il fatto che è fuori mano e offre facili vie di fuga, ma probabilmente anche il grande podere che l’uomo coltiva. Ma la coppia non tiene più niente di valore in casa, non dopo i due furti subiti negli ultimi anni.I rapinatori prima di andarsene, per prendere tempo, hanno rotto il telefono dell’abitazione. L’uomo e la donna hanno dovuto raggiungere un vicino in auto per poter chiamare i carabinieri.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet