Notte Rosa, la Riviera “va sulla Luna”


RIMINI, 15 GIU. 2012 – Quest’anno il Capodanno dell’estate sarà il 6 luglio. Una data da appuntare in agenda: in Riviera romagnola torna la Notte rosa. In programma oltre trecento eventi in tutto il weekend: concerti, spettacoli, mostre per un fine settimana senza un attimo di tregua. Tra i protagonisti Loredana Berté, Giorgia, Emma, Nina Zilli, Elio, Morgan, Luca Carboni, i Soliti Idioti, Riccardo Muti, l’astronauta Umberto Guidoni, Paolo Cevoli, Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco. E non mancheranno gli omaggi a Lucio Dalla e Tonino Guerra, figure legatissime alla Romagna scomparse nei mesi scorsi. Per la settima edizione, i 110 chilometri della Riviera hanno deciso di votarsi alla Luna. Quest’anno infatti la manifestazione, parafrasando i Pink Floyd, é intitolata ‘The pink side of the moon’, e proprio la luna sarà il filo conduttore del cartellone: da Ariosto al moonwalking di Michael Jackson, passando per Loredana Berté (E la luna bussò), George Melies (Viaggio sulla luna) e Lucio Dalla (L’ultima luna), al quale sarà dedicato un particolare tributo. Grande protagonista la musica, rigorosamente in rosa: apre Giorgia venerdì 6 luglio in piazzale Fellini a Rimini per presentare il nuovo disco Dietro le apparenze, lo stesso giorno a Misano canterà Arisa, mentre sabato sarà la notte di Loredana Berté a Bellariva e dell’accoppiata Nina Zilli-Noemi (più La Pina in piazzale Roma a Riccione). La voce di Malika Ayane accompagnerà invece l’alba di domenica sulla spiaggia di Riminiterme. Tra le ultime conferme quelle di Emma e Irene Fornaciari (venerdì sera a Cesenatico) e dell’infinita Cristina D’Avena, sempre venerdì a Rimini e sabato a Marina Romea. La truppa maschile, comunque, non sfigurerà. Samuele Bersani giocherà in casa venerdì 6, all’Arena della regina di Cattolica, nella stessa sera di Elio e le Storie Tese (al Lido delle Nazioni), di Francesco Renga (dopo mezzanotte al porto canale di Bellaria-Igea Marina) e del tandem Nomadi-Pierdavide Carone (in piazza Costa a Cesenatico sul palco di Radio Bruno). Il giorno dopo tocca a Morgan (in versione dj nella notte del Beky Bay di Igea Marina) e ai Sonohra (al Lido delle Nazioni), mentre la musica malinconica di Dente chiuderà la tre giorni domenica alla Corte degli Agostiniani di Rimini. Immancabile la Mirko Casadei Beach Band, l’istituzione del liscio romagnolo venerdì sera in piazza Romagna Mia (e dove sennò?) a Gatteo Mare. Appendice e ideale chiusura della kermesse, l’omaggio a Nino Rota di Richard Galliano, lunedì sera alla Corte degli Agostiniani a Rimini. In un cartellone ricchissimo, spiccano alcune perle. Come Nils Frahm, appena trent’anni e già una delle figure di punta della scena elettronica berlinese (in scena venerdì 6 al festival ‘Assalti al cuore’ di Rimini) e l’omaggio del Ravenna Festival al brasiliano Egberto Gismonti, che suonerà nella stessa sera alla Rocca Brancaleone con Nana Vasconcelos e quella seguente con il trio Madeira e il mandolinista Hamilton de Holanda. Last, but not least, il maestro Riccardo Muti che, sempre nell’ambito del Ravenna Festival, dirigerà al teatro Alighieri l’Orchestra giovanile Luigi Cherubini in ‘Nobilissima visione’ e ‘Sancta Susanna’.L’obiettivo è battere il record di due milioni di presenze della scorsa edizione. Difficile ma non impossibile per una manifestazione che negli anni è cresciuta esponenzialmente, diventando in pochi anni la kermesse più importante dell’estate italiana. Il Capodanno dell’estate ha aumentato il proprio numero di eventi, sfondando quota 300. Prevedibile il ‘tutto esaurito’ registrato negli anni scorsi, dagli alberghi ai chioschi delle piadine, per un giro d’affari stimato in 200 milioni. La ‘Notte rosa’ sarà sold-out anche sul web: il sito www.lanotterosa.it è pronto a reggere all’urto delle centinaia di migliaia di utenti che lo prenderanno d’assalto per una stima di oltre 1,2 milioni di pagine caricate. (ANSA).Ma oltre a festeggiare, ballare e divertirsi, non ci si dimenticherà che ad appena cento chilometri c’é chi sta soffrendo e tenta di rialzarsi. Impossibile non pensare alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia nelle scorse settimane e così anche la Notte rosa ha deciso di allestire punti di raccolta fondi a margine degli eventi più importanti della manifestazione. I fondi saranno raccolti a fine kermesse e dirottati alle aree vittime del sisma nelle settimane successive, in modo da rendere concreta il prima possibile la vicinanza dei due milioni di persone attesi in Riviera nel weekend del 6 luglio. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet