Nostromo, fatturato cresce a luglio del 4,6%


MODENA, 3 AGO. 2012 – Cresce del 4,6% su luglio 2011 il fatturato di Nostromo, storica produttrice di tonno controllata dal gruppo spagnolo Calvo, i cui ricavi, allo scorso 31 luglio, sono ammontati a 76,6 milioni di euro. "Il 2012 è un anno non facile, ma stiamo crescendo e allo stesso tempo cercando di contenere i costi delle materie prime – commenta il direttore generale di Nostromo, Roberto Sassoni – lavorando sui processi di produzione industriali, con l’obiettivo di trasferirne l’impatto solo in minima parte sul prezzo del prodotto e soddisfare così i consumatori in questo momento delicato per i bilanci delle famiglie. Le promozioni, inoltre, accompagnano sempre i nostri prodotti".Nostromo, che copre circa il 10% del mercato delle conserve ittiche, dal 1993 è proprietà del gruppo Calvo, realtà che conta 3.000 dipendenti, quattro stabilimenti produttivi e una flotta di proprietà. Nei giorni scorsi – proprio sul mercato del tonno in scatola – si è acceso il faro dell’Antitrust in merito al controllo, da parte della Riomare (in portafoglio alla multinazionale Bolton) sulla stessa Nostromo: un controllo che rischia di determinare eccessiva concentrazione, posizione dominante sui mercati e nei rapporti con la grande distribuzione, oltre a un possibile conseguente aumento dei prezzi di prodotti di larghissimo consumo come il tonno e il salmone in scatola.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet