Nomisma: ripresa c’è, ma lenta


Gli indicatori di fiducia di aprile “segnalano nel complesso che la ripresa procede ma a ritmi contenuti”. Lo spiega Sergio De Nardis, capo economista di Nomisma, dopo i dati Istat diffusi stamane. Sul fronte delle famiglie, la correzione è soprattutto da ascrivere “all’abbassamento della valutazione dei consumatori sulla situazione generale dell’economia”, anche se emerge un miglioramento del giudizio circa il bilancio familiare. Sul lato delle imprese, l’indicatore maggiormente da seguire è quello della fiducia nella manifattura che conferma una tendenza di miglioramento trainato dalla domanda estera. Come per l’industria però si tratta comunque una congiuntura ancora a “macchie di leopardo”, con persistenti difficoltà per le imprese di minore dimensione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet