“Noi cittadini”: Tiziano Motti sempre più solo


REGGIO EMILIA, 21 APR. 2009 – Forse la strategia di Tiziano Motti di far finta di nulla non sta funzionando proprio benissimo. Dopo essere scaricato da una quantità di sindaci e dalle centrali cooperative che avevano in vario modo sponsorizzato (inconsapevolmente) le sue guide elettorali adesso l’auto-candidato alle europee deve incassare anche la sconfessione delle organizzazioni di categoria la cui base è tradizionalmente più vicina al centrodestra. In una nota comune oggi API, CNA, Confartigianato Federimpresa e Confesercenti di Reggio Emilia chiariscono “con viva determinazione la propria posizione” sulle guide “Noi cittadini”.“Per anni abbiamo concesso il nostro patrocinio, a titolo non oneroso, come tante altre associazioni ed istituzioni, nella convinzione che potesse essere un utile strumento di marketing territoriale e di informazione gratuita per i cittadini, senza immaginare che invece ne sarebbe stato fatto un uso elettorale. API, CNA, Confartigianato Federimpresa e Confesercenti quindi si dichiarano estranee a questa finalità e si dichiarano dispiaciute che il proprio logo e la propria buona fede siano stati utilizzati a scopo elettorale. L’editore che ad oggi risulta tra i candidati alle elezioni europee infatti non aveva comunicato al momento della richiesta del patrocinio questa intenzione, né tantomeno che avrebbe utilizzato le guide in oggetto come strumento in campagna elettorale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet