Noemalife vince gara in Cile e il titolo s’impenna


BOLOGNA, 20 GIU. 2012 – Parlerà bolognese un pezzo di sanità cilena. Il gruppo felsineo Noemalife si è aggiudicato una gara da 800.000 dollari in Cile. Quotata a Piazza Affari e attiva nell’ideazione e fornitura di soluzioni informatiche per le strutture sanitarie, Noemalife si occuperà della gestione dei dati di quattro laboratori e 21 centri di prelievo del gruppo Cruz Blanca Salud, principale attore della sanità privata cilena.La gara vinta da NoemaLife, cui – spiega una nota della società bolognese – "hanno partecipato colossi come Roche e Sonda", prevede la digitalizzazione di tutta la rete di laboratori entro tre anni. A questa offerta base si aggiungeranno altri progetti di informatizzazione, che si prevede saranno realizzati entro i prossimi cinque anni, per un valore totale di 1,2 milioni di dollari. Noemalife ha aperto una nuova sede in Cile all’inizio del 2012.In seguito alla notizia il titolo di Noemalife è stato sospeso, intorno alle 9.30, dalle contrattazioni per eccesso di rialzo. Alle ore 15 il valore dell’azione a Piazza Affari segna più due per cento.[Sul sito del gruppo il comunicato stampa completo]

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet