Noemalife vince gara da 1,4 milioni di euro


BOLOGNA, 23 OTT. 2012 – Il gruppo felsineo Noemalife si è aggiudicato una gara la gara per la fornitura del sistema software di gestione dei Dipartimenti di Anatomia Patologia dell’Area Vasta Emilia Centrale (Avec). Il valore dei lavori è di 1 milione e 400.000 in cinque anni. In particolare, la nuova piattaforma collegherà gli otto laboratori di Anatomia Patologica dell’Azienda Usl di Bologna (50 Comuni e 850.000 abitanti), dell’Azienda Usl di Imola (10 Comuni, 132.000 abitanti), dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico S. Orsola di Bologna (31 Padiglioni, sette Dipartimenti, 91 Unità Operative e 1758 posti letto), dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara (750 posti letto, 120 Reparti, un Pronto Soccorso Generale e quattro Accettazioni d’Urgenza) e dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.Il progetto prevede l’integrazione in un’unica piattaforma dei laboratori di Anatomia Patologica delle principali strutture ospedaliere dell’Emilia Centrale, attraverso il software Athena. Si tratta – spiega una nota – di "uno dei primi esempi in Italia di sistema unico di gestione di diversi laboratori di Anatomia Patologica distribuiti sul territorio, in grado di garantire elevata ottimizzazione dei processi, aumento di efficienza, diminuzione del rischio di errori, totale tracciabilità dei materiali ed una significativa riduzione dei costi di gestione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet