Noemalife, 2,7 milioni di perdita nel primo semestre


9 AGO. 2012 – Il Cda di Noemalife, gruppo bolognese dell’informatizzazione sanitaria, ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012. I Ricavi operativi consolidati si attestano a 30,8 milioni di Euro (+53% rispetto ai 20,2 milioni di Euro dei primi sei mesi del 2011), con una crescita significativa, realizzata principalmente per il tramite delle acquisizioni effettuate nel corso del secondo semestre 2011 delle società del Gruppo Medasys, della società Solinfo S.r.l. (attraverso l’acquisizione della maggioranza della società Luft S.r.l. che a sua volta ne detiene la maggioranza) e della società ConnexxaLife S.r.l.Lo stesso dato, rispetto al consolidato pro-forma del primo semestre 2011 che evidenzia Ricavi Operativi pari a 30,1 milioni di Euro, mostra una crescita del 2,3%. Tale crescita dei ricavi rispetto all’anno precedente è da considerarsi molto positiva considerando l’andamento del mercato di riferimento, in particolare italiano, che ha registrato una fase di forte recessione, pari a un calo del 3,6%, nel primo trimestre 2012 (dato Sirmi più recente).Un andamento estremamente positivo ha registrato il portafoglio ordini del Gruppo, che si attesta a circa 88 Milioni di Euro al 30 giugno 2012, con una crescita di oltre il 250% rispetto al 30 giugno 2011, ben oltre al naturale incremento atteso per effetto delle acquisizioni. Si dimostra così l’efficacia dell’azione commerciale del gruppo e la conseguente capacità di generare ricavi nel futuro. Si evidenzia inoltre che il Gruppo NoemaLife ha un monte trattative in essere al 30 giugno 2012 pari a circa 100 milioni di Euro in totale, di cui 60 milioni nel mercato domestico (italiano e francese) e 40 milioni nel mercato estero.L’EBITDA consolidato è pari a 0,5 milioni di Euro (nel primo semestre dell’esercizio 2011 tale valore era stato pari a 3,3 milioni di Euro e il consolidato proforma del primo semestre 2011 evidenziava un EBITDA pari a 2,4 milioni di Euro).Il Risultato del Gruppo è negativo per 2,7 milioni di Euro (a giugno 2011 era pari circa 0,1 milioni di Euro), mentre il Risultato del Gruppo pro-forma al 30 giugno 2011 è stato negativo per 1,1 milioni di euro. Ciononostante il Management del Gruppo sottolinea che la marginalità e il risultato conseguito nel primo semestre 2012 non sono rappresentativi della marginalità e del risultato che il Gruppo prevede di conseguire nell’anno 2012.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet