Neve, sale, pioggia. La statale adriatica è tutta un buco


in collaborazione con Teleromagna6 MAR. 2009 – Peggiorano giornalmente le condizioni della già disastrata statale 16 adriatica nel tratto ravennate che dopo la rigidità dell’inverno e il conseguente spargimento di sale per prevenire la formazione di ghiaccio e le abbondanti piogge delle ultime settimane, presenta un manto stradale pieno di buche e avvallamenti. Da diverse settimane la trafficata arteria stradale in direzione nord è ad un’unica corsia di marcia nel tratto che attraversa la città di Ravenna e anche quest’unica porzione aperta al transito inizia a risentire del traffico pesante e non. C’è dunque la necessità di non rimandare ulteriormente i lavori di riqualificazione dell’importante tratto stradale ed è previsto per martedì prossimo un incontro tra i vertici amministrativi ravennati e l’Anas al fine di concordare un piano d’intervento urgente per la messa in sicurezza della circonvallazione esterna della cittadina bizantina.Da parte dell’amministrazione ravennate vi è la necessità di avere chiari i tempi e le modalità dei lavori, evitando il ripetersi del paradosso delle scorse settimane quando Anas inviò un fax al sindaco della città annunciando la chiusura della strada poche ore prima dell’avvio della manutenzione. Di certo c’è che un intervento di questo tipo richiederà la chiusura totale del tratto ravennate dell’Adriatica per almeno tre giorni e nel caso in cui non fosse possibile mettere in atto uno scambio di carreggiata sarà necessario svolgere i lavori nel fine settimana quando il traffico dei mezzi pesanti è meno intenso e dunque un minor numero di camion dovrebbe essere convogliato sulle strade della città.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet