“Nell’inceneritore di Parma solo rifiuti parmigiani”


PARMA, 24 SET. 2012 – Affamare il mostro. Questo l’imperativo che si è dato il Comune di Parma per portare a termine uno dei principali punti del proprio programma: impedire l’accensione dell’inceneritore che Iren sta finendo di costruire. Un articolo de La Stampa in edicola stamattina riassume gli ultimi sviluppi della battaglia tra la nuova giunta a marchio Cinque stelle e la società ex municipalizzata. Il servizio, a firma di Andrea Rossi e Giuseppe Salvaggiulo, mette in fila le opzioni che Iren ha per mantenere in piedi economicamente l’impianto. Tra queste, il far arrivare rifiuti da oltre provincia. Tale scenario viene però confutato dalla stessa multiservizi, che in una nota scrive"l’Amministratore Delegato di Iren Ambiente, Andrea Viero, smentisce che il Polo Ambientale Integrato di Parma tratterà rifiuti prodotti fuori dall’ambito provinciale. Nella gestione del sistema impiantistico Iren Ambiente si atterrà alle prescrizioni contenute nell’Autorizzazione Integrata Ambientale che limita la provenienza dei rifiuti da trattare alla provincia di Parma".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet