Nel 2010 entra in vigore la class action all’italiana


31 GENNAIO 2009 – Dal primo gennaio 2010 uno strumento giuridico tanto sospirato dalle associazioni dei consumatori entra in vigore. Si tratta della class action, detta anche azione legale collettiva. Una legge che ha avuto un tortuoso quanto affannato percorso parlamentare. E che alla fine diviene efficace ma con tanti punti deboli. Non potranno utilizzarla le vittime dei crac finanziari di Parmalat e di Cirio, per fare un esempio. Perché il risarcimento attraverso la class action si potrà ottenere solo per gli illeciti avvenuti dopo il 16 agosto 2009. Paradossalmente vengono lasciati fuori i principali scandali in conseguenza dei quali si è resa sempre più inevitabile l’esistenza in Italia di una legge già presente in quasi tutti i paesi europei, compresi Gracia e Portogallo. Del perché a questa class action si può accostare il termine di truffa l’abbiamo raccontato in questo articolo che riproponiamo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet