Natale, a Bologna segno +


Sono positivi, a Bologna e provincia, i primi dati sulle vendite natalizie con un +6% nell’alimentare rispetto allo stesso periodo 2013. Forti gli acquisti nel settore, dai tradizionali dolci natalizi, ai prodotti enogastronomici, dal vino alla pasta fresca e al pesce. Altrettanto bene sta andando la ristorazione, anch’essa con un +6%, e un positivo andamento di prenotazioni per Natale e Capodanno, oltre che una consistente ripresa delle tradizionali cene aziendali. Lo ha spiegato Giancarlo Tonelli, direttore generale di Confcommercio-Ascom. Dallo scorso week-end, e quindi in contemporanea con il pagamento delle tredicesime, si sono registrati primi segnali positivi di inversione di tendenza anche nel comparto non alimentare con un andamento che si è portato ai livelli dell’anno passato, con un recupero rispetto ai dati negativi di ottobre e novembre. L’aspettativa per tutto il comparto non alimentare è che nella fase finale degli acquisti natalizi le vendite avranno un andamento crescente e registreranno alla fine un segno più rispetto all’anno passato, con una ricaduta positiva sui bilanci delle aziende e sulla tenuta occupazionale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet