Nasce in Regione la rete attiva per il lavoro


Nasce in Emilia-Romagna la Rete attiva per il lavoro per rafforzare i servizi per chi cerca e occupazione e rispondere con efficacia, specializzazione e innovazione alle esigenze dei cittadini e del sistema economico-produttivo. La Giunta regionale ha definito i requisiti per l’accreditamento dei soggetti privati e le misure di politica attiva che la Rete attiva per il lavoro dovrà erogare a persone ed imprese. Come stabilito nel Patto per il lavoro, la Rete sarà costituita insieme dai servizi pubblici e dai privati accreditati, sarà operativa a partire dal 2017 e sarà coordinata dall’Agenzia Regionale per il Lavoro.
“Stiamo completando il disegno regionale tracciato con il Patto per il lavoro- spiega l’assessore regionale al Lavoro Patrizio Bianchi-. In Emilia-Romagna i soggetti accreditati non si sostituiscono ai 38 centri per l’impiego regionali, ma nella complementarietà tra pubblico e privato ne rafforzano la capacità di essere una rete capillare e garantire elevata qualità dei servizi a chi cerca e offre lavoro, per intercettare le potenzialità di crescita e dinamismo del mercato del lavoro e favorire una nuova occupazione”.
Informazioni, incontro domanda-offerta di lavoro, consulenza e promozione della mobilità professionale, accompagnamento al lavoro e alla formazione, consulenza e accompagnamento all’avvio di impresa e all’autoimpiego, consulenza orientativa, formalizzazione e certificazione delle competenze sono i servizi che la Rete dovrà garantire alle persone. Alle imprese sono dedicati anche la consulenza e il supporto alla soddisfazione del fabbisogno professionale. Un’offerta di prestazioni diversificate, orientate alla specializzazione, personalizzazione e semplificazione che la Rete attiva per il lavoro, costituita da soggetti pubblici e privati, dovrà erogare su tutto il territorio regionale per una nuova generazione di politiche attive per il lavoro all’altezza delle aspettative e dei fabbisogni di una regione che compete nel mondo per il valore aggiunto delle sue produzioni e che dal mondo attrae capitale umano e investimenti di qualità.

 

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet