Nasce a Parma l’Autorità europea per la sicurezza alimentare


PARMA, 3 GIU. 2009 – E’ stato firmato oggi il contratto d’appalto per la nuova sede dell’Efsa, l’authority europea sulla sicurezza alimentare, che sorgerà a Parma, una delle capitali europee dell’alimentazione.L’Associazione temporanea di impresa (Ati) costituita dalla capogruppo Unieco di Reggio Emilia (che ha partecipato alla gara attraverso la Ccc) e la Mingori costruzioni di Parma si è quindi definitivamente aggiudicato l’importante appalto. Unieco, ricordiamo, negli scorsi anni si è aggiudicata lavori importanti come la tratta dell’Alta velocità tra Milano e Bologna e la costruzione del nuovo palazzo di giustizia di Brescia.Contestualmente, oggi pomeriggio – informa una nota del Comune – si procederà alla consegna delle aree di cantiere, e così si dà il via ai lavori di costruzione dell’edificio. I lavori dovranno concludersi entro 610 giorni dalla consegna, nel febbraio 2011.L’offerta dell’Ati ha avuto quali caratteristiche il ribasso d’asta del 18,5%, per un totale di circa 6 milioni (sui 32 previsti) e una riduzione dei tempi di quattro mesi, da 24 a 20. La sede operativa di viale Piacenza, secondo il progetto dello Studio Valle di Roma, prevede un edificio di 11 piani, a pianta triangolare, che ospiterà i 400 dipendenti dell’Authority. La sede è un esempio avanzato di bioedilizia. L’energia necessaria infatti viene alimentata con un campo di sonde geotermiche, pannelli fotovoltaici, solare termico e attraverso il teleriscaldamento.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet