Napolitano a Imola in ricordo di Andrea Costa


IMOLA (BOLOGNA), 26 FEB. 2010 – Un grande socialista e un grande riformista. Questo Andrea Costa secondo il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano oggi a Imola per ricordare uno degli uomini politici che maggiormente ha lasciato tracce di sé nella storia politica e sociale d’Italia. Il teatro Ebe Signani ha fatto da cornice al convegno organizzato in occasione del centesimo anniversario della morte di Costa.Il presidente della Repubblica ha raggiunto il teatro con una breve passeggiata, salutando i cittadini e gli studenti che lo attendevano. Ad accogliere Napolitano, il sindaco Daniele Manca, il presidente della Provincia di Bologna, Beatrice Draghetti, il presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e il professor Renato Zangheri che svolgerà la relazione su Andrea Costa, che fu tra i fondatori del socialismo italiano ed il primo esponente socialista eletto alla Camera dei Deputato, della quale fu anche vicepresidente."Sono molto contento di essere a Imola, tra i luoghi più civili del nostro Paese e più avanzati a livello europeo per la qualità sociale del vivere civile, per la cultura e il livello di benessere", ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano prima di lasciare la città. "Di tutte queste qualità di Imola – ha aggiunto Napolitano – hanno gettato le basi uomini come Andrea Costa e le battaglie che hanno condotto".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet