Nadia Macrì stella del porno 3D


REGGIO EMILIA, 13 MAG. 2011 – I primi a farli vedere in tre dimensioni sono stati gli orientali. I festini di Arcore rappresentanti attraverso animazioni al computer si sono visti sui siti di quotidiani online e televisioni di Hong Kong, Taiwan e Giappone. In Italia a raccontare in 3D il bunga bunga berlusconiano ci pensa un film. Niente pupazzi virtuali, ma gente in carne ed ossa. Soprattutto in carne, visto che si tratta di un film hard. Il titolo è di quelli che non si sprecano quanto a fantasia: Bunga Bunga 3D. Nel sito ufficiale si legge che l’uscita della pellicola è prevista per questo mese. Ma la notizia è che tra le protagoniste della pellicola c’è Nadia Macrì.La escort emiliana è interprete di sé stessa, della persona, ovvero, che ha preso parte alle sobrie e divertenti feste a base di canzoni e Coca Light. In pratica la si vedrà mentre è intenta a rilasciare un’intervista in cui spiega i retroscena degli incontri col premier. Ad ascoltarla ci sarà Ferdinando Vitale, ex tronista del programma di Canale 5 ‘Uomini e donne’ e protagonista del film. "Dopo che abbiamo finito l’intervista succede l’hard erotico tra me e Ferdinando", spiega la Macrì che di recente sul suo profilo di Facebook si è assegnata la qualifica di "attrice hard". Quanto alla presenza di riferimenti a Berlusconi nella pellicola "non lo so se ce ne sono, perché il film non lo conosco tutto, conosco solo la mia parte". Riferimenti esclusi dal produttore della pellicola, Gianfranco Romagnoli: "si parlerà solo della vita da escort di Nadia".In origine, nella sceneggiatura di Bunga Bunga 3D, la neo pornostar reggiana non c’era. Trattandosi di un film hard, l’impegno nel modificare la storia non è stato molto. "La pellicola era già finita – continua Macrì -, poi io ho conosciuto Vitale e mi ha proposto al produttore e mi hanno inserita (sic). Sono la protagonista del film, è ispirato a me. Il ‘bunga bunga’ lo racconto io, poi ovviamente ci sono altre attrici".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet