Motori Marelli, raggiunto accordo su esuberi


Dopo oltre tre mesi di trattativa e numerosi incontri, ieri in Regione, è stato raggiunto un accordo tra sindacati e Motori Minarelli sulla mobilità avviata a luglio per il licenziamento di 56 lavoratori. L’accordo, informano in una nota Fim-Cisl e Fiom-Cgil di Bologna, prevede che, su base volontaria ed a fronte di un incentivo economico, 20 lavoratori trasformino il rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale ed è previsto il recupero di 13 posti di lavoro attraverso il ripristino di attività di logistica e spedizioni.

 

Lasceranno l’azienda solo 19 lavoratori, tutti su base volontaria ed in cambio di un incentivo economico. E’ previsto poi il ricorso al contratto di solidarietà per sei mesi. Le due sigle sindacali richiamano anche l’impegno aziendale a presentare un piano di linee programmatiche che confermano il mantenimento dei due siti produttivi e delle lavorazioni oggi presenti, investimenti e formazione. Per Fim, Fiom ed Rsu dell’intesa si può dare “un giudizio positivo, condiviso dai lavoratori”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet