Motor Show, a dicembre in pista ma dimezzati


BOLOGNA, 7 OTT. 2009 – Le case automobilistiche sono in crisi ma le fiere fanno a gara per avere il salone più grande in tema di auto. Così che il Motor Show, la prima manifestazione in Italia in ambito di motori, oltre a dover affrontare il forfait arrivato a fine settembre dai produttori di vetture, deve anche risolvere il problema della concorrenza di Milano che vorrebbe allestire nel 2010 un grande evento con al centro i festeggiamenti per il centenario dell’Alfa Romeo. Il tradimento di Fiat, in fuga da Bologna per Milano, per ora non si può dire quanto sia certo. Ciò che è sicuro è che il prossimo Motor Show andrà in pista in versione ridotta. Anche perché a lasciare a piedi il salone ci hanno pensato, una dopo l’altra, Audi, Ford, Volkswagen, Seat e Skoda. Ciò che resta sono le case cinesi, indiane. Vietato snobbarle, visto le grandi potenzialità di sviluppo. E la Ferrari, senza ci sarebbe stato proprio da chiudere i battenti. Il Motor Show, invece, ci sarà, dal 4 all’8 dicembre. Soltanto cinque giorni anziché i dieci delle scorse edizioni. Ci saranno sette padiglioni, più l’area 48, destinata alle gare.Per dare un tocco di marketing all’“operazione Motor Show dimezzato”, Giada Michetti, Ad della Promotor International, la società del gruppo francese Gl Events che organizza la manifestazione, ha introdotto il concetto di ritorno alle origine. Si riparte dalla “pura passione dei motori”, come quando nel 1976, anno in cui si tenne la prima edizione, al Motor Show non erano presenti i costruttori, ma era fatto di esibizioni, gare, piloti, personaggi, soprattutto spettacolo e tanta passione per i motori.Ecco dunque, a grandi linee, il programma del 34esimo Motor Show di Bologna. Il 5 dicembre sarà un sabato dedicato alla rossa di Maranello, con l’esibizione della Ferrari F1 e le attività legate al reparto corse. Dal 4 al 6 sono in programma le migliori gare di auto su pista, corse di moto e di F1 storiche, oltre agli spettacoli di freestyle motocross, drifting e stuntmen. Il finale è previsto per lunedì 7 e martedì 8 col tradizionale rally “Memorial Bettega” cui prenderanno parte Citroën, Ford, e Subaru. Da sottolineare il prezzo “politico” che verrà proposto al pubblico: 12 euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet