Motomondiale, sale l’attesa per il Gran Premio di San Marino


MISANO ADRIATICO (RN), 26 AGO. 2009 – Anche quest’anno è pronta a mettersi in moto la macchina che ruota attorno al Misano World Circuit. Entrato nel calendario del Motomondiale solo nel 2007, in pochi anni il Gran Premio Cinzano di San Marino e della Riviera di Rimini è riuscito a diventare un appuntamento di importanza strategica sia per le squadre e i piloti che per la Romagna in generale.Nel corso della conferenza stampa di presentazione è stato subito precisato che, per via della crisi, il cartellone di quest’anno sarà parzialmente ridimensionato, ma l’evento coinvolgerà comunque tutta la Riviera per un’intera settimana. Il Gran Premio è previsto per domenica 6 settembre, ma fin da venerdì 4 sono previsti appuntamenti collaterali e una costante attenzione mediatica sul territorio. L’arrivo del carrozzone del Motomondiale rappresenta infatti un’incredibile spot per questa destinazione turistica, capace di generare interessi economici connessi ad una competizione nella quale sono presenti i marchi pubblicitari più noti al mondo.La diretta delle gare della MotoGP sarà seguita in ben 207 paesi. Per i veri appassionati però, che non si accontentano di seguire la gara in televisione ma vogliono essere presenti dal vivo sugli spalti del circuito, è pronta una sorpresa. Aercopter organizza infatti uno speciale servizio di trasporto passeggeri, con imbarco previsto dall’uscita autostradale di Rimini Sud e dagli Aeroporti di Rimini, Forlì e Bologna oltre che da Pesaro. Il servizio di assistenza al traffico aereo sarà fornito direttamente a Misano World Circuit dall’Aeronautica Militare Italiana della base aeroportuale di Rimini. E su richiesta sono disponibili collegamenti anche con altre località.Misano è, tra l’altro, la pista di casa per tanti protagonisti del Motomondiale, da Valentino Rossi, vincitore un anno fa, alla Ducati, orfana del suo diamante australiano Casey Stoner, che qui nel 2007 mise il sigillo al titolo, arrivato poi ufficialmente in Giappone. La gara in terra di Romagna arriva infatti in un momento molto impotrante della stagione. E’ quella che lancia la volata finale dei campionati e anche quella dove squadre e piloti spesso definiscono il proprio futuro. Marco Simoncelli, a margine della presentazione, ha per esempio spiegato la decisione di privilegiare la Honda rispetto alla Ducati per il suo passaggio alla MotoGp. "Di passare da debuttante su una Ducati, visto che Stoner va molto forte ma gli altri fanno tutti molta fatica, io non me la sono sentita", ha detto senza giri di parole. Il campione del mondo della 250 ha poi promesso che proverà a vincere su un circuito stregato sinora per lui. "Quando esci dal ‘tramonto’ e vai verso il ‘curvone’ ti prepari ad un tratto molto impegnativo e spettacolare – ha spiegato – Quest’anno spero di transitare da quelle parti senza Barbera alle costole, quando c’è lui vengono sempre guai. Gli anni scorsi nelle due gare di Misano le cose non sono andate bene per me, quindi è ora di rifarsi, anche perché il mondiale non è mica chiuso". Originario di Cattolica, Simoncelli ha sottolineato che anche lui qui si sente a casa. "Si respira una grande passione e il calore della gente arriva anche in pista – ha ammesso – Ma la Repubblica di San marino mi ricorda anche una multa e la patente ritirata. Non è un bel rapporto il mio con quel documento, spesso me lo ritirano, ma adesso ho imparato che per strada comanda il codice".L’anno prossimo Simoncelli entrerà a far parte del team Gresini sostituendo Alex De Angelis. Il pilota sanmarinese, in attesa di definire il suo futuro, sogna di corre a Misano una gara da protagonista. "Qui ho tanta voglia di andare bene, nelle ultime gare sono andato bene e quindi spero che magari la spinta del Gran Premio di casa, di tutti i fans e di tutti i parenti mi dia quel guizzo per arrivare, se non sul podio, magari vicino – ha detto – Da mesi i cartelloni pubblicitari invadono il territorio con la mia immagine. Sento questa responsabilità e spero di poter regalare ai tifosi e ai sammarinesi una bella soddisfazione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet