MotoGp, per Dovizioso un giorno da Rossi


DONINGTON (INGHILTERRA), 26 LUG. 2009 – In MotoGp l’eroe del giorno è Andrea Dovizioso, romagnolo di Forlimpopoli. Il pilota dell’Honda ha vinto un gran premio di Gran Bretagna piuttosto sorprendente, precedendo Colin Edwards su Yamaha e il compagno di squadra Randy de Puniet. A secco di punti i piloti in testa al mondiale, fatta eccezione per Valentino Rossi, che pur cadendo è riuscito a concludere in quinta posizione.LA GARALa cronaca della gara ha visto lo spagnolo Toni Elias, su Honda, scattare come un fulmine, bruciando sia Valentino Rossi che Jorge Lorenzo. Il primo posto dello spagnolo è durato poco, perché prima Andrea Dovizioso, poi lo stesso Lorenzo si sono avvicendati al comando seguiti da vicino da Dani Pedrosa. Alle spalle del gruppo i due piloti della Ducati – Casey Stoner e Nicky Hayden – che hanno sbagliato la scelta degli pneumatici, utilizzando su asfalto praticamente asciutto le rain. Per loro la gara è buttata via. Stoner, in questo modo perde la possibilità di guadagnare punti buoni per la lotta al titolo.A 22 giri dalla fine anche Jorge Lorenzo è uscito di scena, scivolando al rampino finale. Strada libera per Valentino Rossi, che si è ritrovato al comando seguito da Dovizioso, De Puniet e Pedrosa, tutti su Honda. Con Stoner lontano dai punti che contano e Lorenzo in terra, il Gp di Donington poteva essere la gara in grado di condizionare il mondiale a vantaggio di Valentino Rossi. Il Dottore ha avuto comunque il suo da fare, verso la metà della gara, nell’arginare un arrembante Andrea Dovizioso che nel frattempo era riuscito a farsi sotto insidiando la sua leadership. Ma la sorte era in agguato anche per il campione del mondo, che a 11 giri dalla bandiera a scacchi è finito ad assaggiare l’asfalto inglese, consacrando la gara con un ennesimo colpo di scena che lascia i tre protagonisti della classifica sempre insieme. Dopo la caduta di Rossi, a Dovizioso non è restato che gestire un vantaggio di quasi 9 secondi sul francese De Puniet e su Dani Pedrosa. Mentre Rossi, rientrato in pista nonostante la leva della frizione danneggiata, è passato in undicesima posizione. Dalla quarta posizione è risalito a tre giri dalla fine anche Colin Edwards. L’americano con la Yamaha privata, ha iniziato una bella lotta per il secondo posto con Randy De Puniet, mentre alle loro spalle in quarta posizione si è installato il sanmarinese De Angelis, autore della sua migliore prestazione in MotoGp.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet