MotoGp, anno record per Rimini


Il 2018, lo dicono i numeri, è stato l’anno da record per il Gran Premio di MotoGP di San Marino e della Riviera di Rimini.
Con le 159.120 mila presenze registrate tra venerdì e domenica al Misano World Circuit Marco Simoncelli di Misano Adriatico, l’atteso evento motoristico ha battuto persino le migliori edizione di sempre, quelle del 2016 e del 2017. Quello che è attualmente l’evento motoristico più importante d’Italia, nonché una delle punte di diamante del calendario della Motor Valley dell’Emilia Romagna, ha prodotto nell’intera settimana un impatto economico diretto di 62.000.000 euro (+2,8% sul 2017)
«A tutti gli effetti per la Riviera –ha commentato l’Assessore al Turismo regionale Andrea Corsini- un moltiplicatore di numeri e presenze già tutt’altro che trascurabili. Strategico il recente rinnovo pluriennale tra Dorna e i promotori della MotoGP per il prodotto turistico della Motor Valley, un vero e proprio motore per l’offerta turistica».
Secondo le stime elaborate da Trademark Italia, sull’intero importo speso dal pubblico 20,4 milioni di euro (il 32,9% del giro d’affari complessivo) sono relativi alle spese per l’alloggio, sia alberghiero che extralberghiero, effettuate da spettatori, accompagnatori e addetti ai lavori. Durante le giornate di svolgimento del Gran Premio motociclistico sono stati circa 52 mila tra spettatori ed addetti ai lavori gli ospiti che hanno alloggiato nelle strutture del territorio compreso tra Cattolica e Bellaria, per 160 mila presenze turistiche complessive. Per quanto riguarda il food & beverage, ovvero i consumi per ristorazione, bar e altri extra, la spesa ammonta a 18,4 milioni di euro (il 29,7%). Divertimento e shopping (dai prodotti e merchandising strettamente collegati al mondo del motociclismo, fino agli acquisti di souvenir e generici effettuati durante il soggiorno), invece, valgono 9,5 milioni di euro (il 15,3%) e, infine, 2,8 milioni di euro (il 4,5%) riguardano i trasporti e parcheggi (pubblici e privati locali).
Il riscontro sui dati arriva anche da Autostrade per l’Italia s.p.a. che per la giornata di domenica attesta un movimento superiore in uscita ai caselli autostradali, con una maggiore concentrazione del traffico al casello di Riccione (+11%) e, di contro, una lieve flessione ai caselli di Cattolica e Rimini Sud (rispettivamente -0,6% e -1,7%). Il meteo incerto nei giorni di venerdì e sabato, invece, ha in parte frenato gli arrivi. Nel complesso, i dati confermano un’affluenza all’Autodromo “Marco Simoncelli” di Misano Adriatico superiore allo scorso anno, sia complessiva nelle 3 giornate di gare (+0,5%) che domenica (+0,4% rispetto al 2017).
E non si esaurisce con la giornata di ieri il movimento turistico prodotto dalla MotoGP a Misano. A confermarlo è il Comune di Coriano che anche oggi continua ad essere invaso di appassionati: solo questa mattina, tra le 10.00 e le 11.30, ben 324 gli ingressi registrati al Museo “La Storia del Sic”, circa il 10% dell’affluenza totale nell’intera settimana (+ 20% rispetto al 2017).
Il marchio Motor Valley riunisce i più grandi brand motoristici, 188 team sportivi (tra club e scuderie), 9 musei, un circuito di 21 collezioni private, 4 autodromi, 11 kartodromi e vari circuiti. le iniziative di stampo motoristico organizzate tutto l’anno dalle singole aziende e dai territori sono consultabili sul sito ufficiale www.motorvalley.it, che include anche una sezione dedicata alle offerte di soggiorno legate al mondo dei motori. (Immagine di repertorio)

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet