Mortadella Bologna Igp, produzione cresce


Nel 2014 sono stati prodotti 37 milioni di chili di Mortadella Bologna Igp, con un aumento del 6,9% rispetto all’anno precedente. Sono aumentate anche le vendite, con un +4,3%. Sono i dati diffusi dal Consorzio Mortadella Bologna. “Le migliori performance sono state registrate soprattutto nei negozi tradizionali – ha detto il presidente del Consorzio, Corradino Marconi – nei quali si concentra circa il 30% dei volumi, ovvero le botteghe e le salumerie che contribuiscono ad accrescere il valore della Mortadella Bologna attraverso la cura nell’esposizione del prodotto e l’ottima formazione degli addetti alla vendita, che sono in grado di informare correttamente i consumatori sulle numerose qualità della Mortadella Bologna Igp”. Ammonta a 37 milioni chili la produzione di Mortadella Bologna Igp nel 2014 in aumento del 6,9% in un anno. A fare il bilancio dell’anno è il Consorzio, precisando che sono circa 254 milioni di fette che, messe una accanto all’altra, coprirebbero 5 volte il giro della Luna per una superficie di 55.770 chilometri. ”Ci piace pensare che la nostra Mortadella abbracci la Luna, un modo inusuale ma efficace per visualizzare i volumi di produzione della Mortadella Bologna Igp”, ha affermato il presidente del Consorzio, Corradino Marconi, nell’evidenziare anche la crescita delle vendite del 4,3% in volume e del 6,6% in valore, secondo i dati Nielsen; questo a fronte del calo della mortadella generica rispettivamente del 6,5% e del 5,1%. Le migliori performance sono state registrate soprattutto nei negozi tradizionali, dove si concentra il 30% dei volumi. Bene anche la Distribuzione moderna dove viene effettuato il 70% delle vendite, con +1,6% a volume e + 3,3% a valore; quanto alle aree geografiche che hanno dato i risultati migliori sono il Nord Ovest e il Centro Italia. Un ottimo risultato ottenuto grazie all’intensa attività del Consorzio, che è riuscito ad aumentarne la notorietà con azioni di comunicazione e di marketing, non ultimo ‘MortadellaBò’, festa dedicata al salume di Bologna che da due anni si tiene nel capoluogo emiliano ad ottobre. Riguardo alla modalità di vendita, la Mortadella Bologna Igp viene richiesta prevalentemente al banco taglio (81%), mentre il restante 19% viene commercializzata al libero servizio in vaschette preconfezionate, in tranci o in piccoli formati. Bene anche il preaffettato che, con 5 milioni di kg ha raggiunto la quota più alta degli ultimi dieci anni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet