Morì per il morbo del legionario, quattro indagati


in collaborazione con Teleromagna27 GEN. 2009 – Quattro tra dirigenti e tecnici dell’Ausl di Ravenna sono stati indagati con l’ipotesi di reato di omicidio colposo in cooperazione per la morte di un paziente dovuta a una polmonite da legionella e a infezioni da altri batteri presumibilmente contratte durante una degenza nell’ospedale cittadino. Per i quattro la Procura di Ravenna ha ipotizzato negligenza nelle operazioni di prevenzione delle infezioni in genere e di quella della legionella in particolare. Uno degli indagati, già sentito, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Per gli altri tre gli interrogatori sono stati fissati entro questa settimana. Il decesso avvenne il 28 marzo del 2007, dopo un periodo di ricovero a fine gennaio dello stesso anno per una grave patologia in atto. Secondo notizie ufficiose presto potrebbero essere chiesti rilievi tecnico-scientifici sulla salma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet