Monti: “Bene le aperture del Commissario Hogan”


“Accogliamo con favore la notizia, diffusa ieri a margine del Consiglio Agricolo Ue dal Commissario Ue all’Agricoltura Phil Hogan, che è in corso di preparazione una proposta di misure straordinarie di sostegno per il settore ortofrutticolo e del settore lattiero caseario, nel primo caso per fronteggiare le difficoltà di mercato prodotte dall’embargo russo e nel secondo per cercare di frenare la difficile situazione di mercato”. Il presidente dell’Alleanza delle Cooperative dell’Emilia-Romagna Giovanni Monti commenta così l’apertura del Commissario in merito a una probabile proroga delle misure di ritiro straordinarie dal mercato dei prodotti ortofrutticoli in conseguenza dell’embargo che la Federazione Russa ha esteso fino a luglio 2016. Prosegue Monti: “L’importanza che il settore agroalimentare riveste nell’economia dell’Emilia-Romagna in termini di valore prodotto, produzioni esportate e per la quantità di lavoro che, soprattutto nella stagione estiva, permette di generare le risorse economiche per migliaia di famiglie, deve stimolare la massima attenzione da parte di tutte le istituzioni per intervenire in una situazione di mercato così difficile. Ora attendiamo misure adeguate, in termini di importi e nella rapida predisposizione dei regolamenti, al bisogno che le organizzazioni cooperative nazionali di settore, in collaborazione con quelle spagnole e francesi, hanno già più volte espresso alla Commissione Europea e ai rispettivi Ministeri dell’Agricoltura. Non possiamo certo aspettare la fine della stagione estiva”. Gli operatori hanno già segnalato più volte che l’andamento stagionale potrebbe determinare accavallamenti produttivi tra diverse aree e una durata della campagna di commercializzazione più breve del previsto, problemi che, a fronte di una qualità eccellente, rischia comunque di riprodurre non soddisfazione nei ricavi per gli agricoltori e per le cooperative, ripetendo i risultati dell’annata 2014.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet