Montezemolo: “Alonso ha perso non per colpa sua”


ROMA, 14 NOV 2010 -"Sono orgoglioso di questa Ferrari: abbiamo perso all’ultima gara per pochi punti (quattro, ndr), quando forse eravamo convinti di non perdere e questo fa più male, sarebbe bastato mantenere la posizione che avevamo". Così ai microfoni della Rai il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, secondo il quale Alonso "é un pilota fortissimo e se oggi non ha vinto il Mondiale non è per colpa sua"."Ma nessuno di voi a un certo punto della stagione si aspettava che ci saremmo giocati il Mondiale fino all’ultima gara", ha detto Montezemolo ai giornalisti. "Per 12 anni la Ferrari ha quasi sempre vinto o perso all’ultima gara – ha spiegato il presidente del Cavallino -. Stavolta ha sfavorito noi e favorito loro. Fernando ha fatto una stagione straordinaria, è stato magnifico, i ragazzi hanno fatto una stagione perfetta. Finiamo a testa alta. Grazie a Domenicali (direttore gestione sportiva, ndr), che ha tenuto unita la squadra". Sul secondo pilota, Felipe Massa, Montezemolo ha detto: "Speravamo di più in questa stagione da Felipe, ma sono sicuro che avrà modo di riscattarsi". "Siamo secondi e siamo stati protagonisti di una grande rimonta", ha concluso. Ad addossarsi la responsabilità della sconfitta ci ha pensato l’ingegnere di pista di Alonso, Andrea Stella. "Fernando meritava un supporto migliore, ha guidato da grande per tutta la stagione – ha dichiarato -. Non abbiamo risposto nella maniera giusta" al pit stop dell’altra Red Bull, quella di Mark Webber, che secondo alcuni commentatori è stato un’esca a cui la Ferrari ha abboccato, facendo compiere poco dopo la sosta anche ad Alonso. LA SPARATA DI CALDEROLI – Quella attuata dai box della Ferrari é stata una "strategia demenziale". Il ministro per la Semplificazione Normativa, Roberto Calderoli, analizza così le ragioni della sconfitta del Cavallino. E, mentre applaude "l’ottimo Fernando Alonso", sfoga la sua delusione di tifoso sul presidente Luca Cordero di Montezemolo: "Ci ha fatto vergognare di essere tifosi della Rossa – dice – entro sera ci aspettiamo le sue dimissioni". "La Ferrari – sostiene l’esponente del Carroccio – è riuscita a perdere un Mondiale di fatto già vinto grazie alla demenziale strategia operata dai box. E visto che a perdere questo titolo sono stati gli strateghi ai box, e non certo l’ammirevole Alonso, chi è responsabile di questa disfatta deve andarsene e quindi entro sera ci si aspettiamo le dimissioni di Luca Cordero di Montezemolo, il quale, al posto di fare il grillo parlante della politica senza beccarne mai una, dovrebbe invece cercare di imparare dagli altri come si fa a gestire una vittoria nel Mondiale. Nel frattempo, se ne vada subito da Maranello, evitando di fare ulteriori danni alla Rossa che tutti noi abbiamo nel cuore".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet