Molti disagi alla stazione di Bologna e sui treni


BOLOGNA, 6 GIU. 2009 – Ci sono anche elettori arrabbiati tra i viaggiatori bloccati alla stazione di Bologna per l’incidente avvenuto sulla linea che collega Firenze al capoluogo emiliano e che ha provocato ritardi dei convogli dai 120 ai 180 minuti. La stazione è rimasta bloccata per buona parte della mattinata e solo dalle 14 circa il traffico è ripartito lentamente, mettendo fine all’attesa dei tanti che hanno assediato il punto informazioni nell’atrio. Per alcune ore (dalle 10.30 alle 14 circa) i primi dieci treni in partenza segnati sul tabellone luminoso della stazione(diretti a Milano, Roma, Firenze, Venezia, Napoli e Bolzano) hanno registrato ritardi dalle due alle tre ore. "Solo adesso cominciamo un po’ a respirare – ha raccontato una addetta alle informazioni – Fino a poco fa siamo stati assaliti dalle richieste delle persone. Abbiamo avuto l’autorizzazione a fare salire la gente sul primo treno che arrivava, senza bisogno di cambiare il biglietto". Molte le espressioni di esasperazione tra i passeggeri bloccati. Tra i viaggiatori c’è anche chi è appena arrivato con un treno in ritardo di due ore e ne aspetta un altro, in ritardo di tre.TRE ORE AL BUIO IN GALLERIA PER 500 PASSEGGERI EUROSTARE’ stato assistito da un medico del 118 alla stazione di Prato il passeggero dell’Eurostar 9429 Milano-Napoli bloccato in galleria per alcune ore dietro all’Intercity il cui locomotore era stato danneggiato, forse da un cavo elettrico, al passaggio nella galleria Val di Sambro. L’uomo aveva accusato un malore per un attacco di claustrofobia ma per lui non è stato necessario il ricovero in ospedale.I circa 500 passeggeri che erano sull’Eurostar sono scesi e poi fatti proseguire su un altro convoglio che le Ferrovie avevano, nel frattempo, inviato da Firenze.Molti hanno raccontato di aver passato due/tre ore al buio, ma anche che erano stati informati di quanto stava avvenendo. Tra loro qualcuno era arrabbiato per il ritardo accumulato dal treno anche se non ci sono state scene di panico. Alla stazione di Prato i passeggeri hanno trovato assistenza anche dalla protezione civile che era stata allertata intorno alle 11 di stamani.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet