Modena, taglio da 7 milionial bilancio provinciale


MODENA, 7 MAR. 2012 – Le cifre presentate a fine novembre sono state riviste, perché la manovra del Governo Monti ha cambiato le carte in tavola. Sul bilancio preventivo della Provincia di Modena pesa infatti un ulteriore taglio di 7 milioni di euro. I cittadini se ne accorgeranno per via dell’aumento dell’aliquota Rc auto, peraltro già previsto, che passa dal 12,5 al 16% con un’incidenza di 2,85 euro ogni 100 di polizza. Confermate anche le razionalizzazioni a livello di personale, dove le risorse calano di un milione rispetto allo scorso anno, e per le spese di sviluppo relative ai diversi assessorati, che diminuiscono del 10%. La manovra finanziaria della Provincia ammonta complessivamente a 136 milioni di euro, 33 sono invece i milioni stanziati per il piano di investimenti 2012. Di questi, sette verranno garantiti da risorse dell’Ente e serviranno soprattutto a rendere più sicure le scuole superiori e a intervenire nella manutenzione delle strade. Tra gli istituti interessati ci sono il Cattaneo, il Fermi, il Tassoni e il Baggi di Sassuolo, mentre i lavori sulle infrastrutture riguarderanno la tangenziale di Nonantola, la briglia sul Secchia, il collegamento tra la provinciale 8 e Canaletto a Mirandola e il ponte sul Tiepido a Maranello, oltre a varie zone della montagna. Alcuni di questi cantieri sono già aperti, per gli altri – sottolinea l’assessore alle Infrastrutture Egidio Pagani – sono in previsione malgrado le difficoltà interventi per circa 49 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet