Modena, occupazione ferma


Le imprese aumentano, ma l’occupazione si ferma. E’ quanto emerge dall’analisi effettuata dall’ufficio studi di Confcommercio Modena da gennaio a settembre nel settore del terziario, indicatore quanto mai utile per capire gli effetti della crisi nel commercio.
Le attività al dettaglio in sede fissa ed ambulante in provincia aumentano su base annuale ma registrano un calo nell’ultimo trimestre. Positivo l’andamento del comparto della ristorazione, dove il numero di imprese passa da 3.515 dell’inizio dell’anno a 3.586 di settembre con un saldo positivo di 71 nuove aperture di cui 27 nel Comune di Modena. In frenata, dopo un ottimo andamento nel primo semestre, il comparto delle attività di intermediazione immobiliare, che, dall’inizio dell’anno a fine settembre, passano da 3.041 a 3.088.
SuL fronte dell’occupazione si registra invece una battuta d’arresto: su circa 2.300 imprese associate, a fronte di 2.905 assunzioni, ci sono state, nei primi nove mesi, 2.992 cessazioni. L’utilizzo di voucher resta pressoché costante e rappresenta circa il 17% della forza lavoro con una crescita, rispetto ai nove mesi del 2015, attorno al 15 per cento.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet