Modena, meno turistiin Appennino


MODENA, 8 AGO. 2013 – Era partita molto male l’estate turistica dell’Appennino modenese. Il maltempo di giugno ha causato un calo di presenze stimato da Confesercenti intorno al 15%. E anche luglio è stato estremamente deludente con un meno 8%. Ma adesso, che la stagione è entrata nel vivo e il gran caldo è arrivato, la voglia di refrigerio che solo sui crinali può essere appagata si è fatta sentire. Negli ultimi due weekend, a Fanano, i turisti sono stati cinque volte superiori all’ordinario e tutto l’Appennino ha sorriso. Durante la settimana però la flessione persiste. Anche a Sestola, che pur ospitando anche quest’anno il Bologna calcio, ha registrato meno prenotazioni. Il fatto, lamentano gli albergatori, è che ormai la stagione turistica si concentra nel solo mese agosto, e che gli effetti della crisi sono ben presenti anche nei costi di gestione. Il territorio, secondo Lapam, deve fare i conti con l’evidente cambio di trend.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet