Modena e Reggio nella top ten europea


Modena e Reggio Emilia, nonostante la crisi, entrano di diritto tra le  province europee a maggiore vocazione produttiva. Lo certifica uno studio congiunto di Fondazione Edison e Confindustria Bergamo basato sui dati Eurostat 2011 dal quale emerge che la leadership dell’industria nell’Unione Europea è tutta italo-tedesca. Tra le prime dieci province industriali superspecializzate ben 6 sono italiane e 4 tedesche. E tra le prime 23 che eccedono i 3 miliardi di euro di valore aggiunto, noi ne contiamo 9 contro le 13 della Germania. Modena e Reggio Emilia, si piazzano  rispettivamente all’ottavo e al sedicesimo posto. In testa Bergamo e Brescia, forti della capacità di attrrare investimenti stranieri sul territorio. Una fotografia che,al di là dei numeri, traccia i contorni delle priorità del 2015. Puntare sulla produttività come traino dell’economia e sull’industria volano della crescita. Uno studio che arriva alla vigilia del nuovo vertice Italia-Germania in programma domani e venerdì a Firenze. Dati positivi che il premier Renzi potrà mettere sul tavolo per ribadire alla Cancelliera Merkel che il nostro Paese i “compiti li sta facendo e che il primato a Due può essere un incentivo per decisioni comuni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet