Moda, tiene il polo del Centergross


Volume d’affari complessivo di circa 5 miliardi di euro, incremento degli spazi occupati del
91,14% e 33 nuovi ingressi (a fronte di 15 uscite) con un saldo complessivo di 700 aziende operanti. Si chiude così – informa una nota – il 2016 del Centergross, il polo economico per il
‘pronto moda’ dell’immediato hinterland bolognese. L’offerta messa a disposizione dagli operatori del Centergross – moda, calzature e accessori, tessile, logistica, commercio e tecnologia, servizi – si conferma anche per il 2016 un richiamo a livello nazionale ed internazionale: gli accessi
annuali sono stati oltre 1.700.000 e oltre il 60% dei buyer provenienti dall’estero.
Se in ordine di importanza Germania, Austria, Francia e Spagna – prosegue la nota – hanno nel 2016 costituito il 65% del totale dei buyer provenienti dall’Europa (il 35% dell’incoming
straniero), i Paesi dell’ex Unione Sovietica e la Cina si confermano presenze consolidate, rappresentando il 55% delle presenze straniere. Il restante 10% proviene dal resto del
mondo. Nel 2017 – conclude la nota – il Distretto ha cominciato a valutare nuovi e potenziali mercati, in particolare rivolgendosi all’area del Nord Europa – Svezia e Norvegia – e all’Africa.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet