Moda, i poli per formazione e creatività


Creatività e formazione insieme per fare dell’Emilia Romagna un importante HUB della moda. A poche decine di chilometri di distanza, a Carpi e Bologna, si lavora per riscattare il comparto. Nella città dei Pio è stato recentemente presentato uno studio di fattibilità che porterà, fra il 2016 e il 2017, alla nascita di un grande Polo della creatività all’interno della Polisportiva Dorando Pietri. Qui ci saranno spazi di formazione, promozione e documentazione destinati a Formodena, all’atelier Carpi Fashion System, a Democenter-Sipe, al Centro di documentazione Labirinto della Moda: inoltre qui sono previsti spazi per il co-working per le imprese giovani e il cosiddetto Fab-lab. In contemporanea a Bologna c’è chi ha deciso di investire quindici milioni di euro in un tecnopolo per la qualificazione della moda che ha l’ambizione di fare da riferimento per tutti i distretti tessili e dell’abbigliamento emiliano romagnoli, Carpi inclusa. Si chiamerà Fondazione Fashion Research Italy e l’idea, l’ha avuta un “grande vecchio” della moda italiana, vale a dire Alberto Masotti, ex presidente del gruppo La Perla, brand storico della lingerie ed ora vice presidente della Camera nazionale della Moda Italiana. La Fondazione, dotata anche di un’area museale, è in corso di realizzazione in un ex stabilimento dello stesso gruppo industriale (un’area di 7mila metri quadrati) e sarà completata entro il 2016. Con il progetto di riqualificazione dell’architetto Pier Luigi Cervellati, i tre corpi della fabbrica saranno unificati in un complesso con laboratori e aule per la ricerca, la formazione, le esposizioni, oltre a un archivio che già comprende una collezione di oltre 20mila disegni su carta e stoffa appartenuta a Renzo Brandone, storico collaboratore di Etro. La Fondazione, oltre a essere un centro di documentazione sulla storia della moda dal 1960 al 2005, fornirà servizi alle aziende per aumentare il livello delle competenze necessarie a investire sull’innovazione. E preparerà, in collaborazione con l’università di Bologna, anche i manager del futuro nell’ambito del marketing e del multimedia design, con un master di alta formazione.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet