Inaugurato il nuovo “Centro di Formazione Pietro e Maria Marazzi”


sassuolo 9 maggio È stato inaugurato oggi a Sassuolo (Modena), alla presenza del Presidente della RegioneEmilia Romagna Vasco Errani, del Sindaco di Sassuolo Luca Caselli, del Rettore dell’Universitàdi Modena e Reggio Emilia Aldo Tomasi e dei vertici aziendali, il nuovo “Centro diFormazione Pietro e Maria Marazzi”, una struttura all’avanguardia interamente dedicata allacrescita professionale dei lavoratori del Gruppo Marazzi e del settore ceramico.Il Centro di Formazione occupa circa 1000 mq all’interno dell’area del sito produttivo diCasiglie, la fabbrica che concentra le migliori e più avanzate tecnologie di produzione delsettore ceramico, inaugurata dal gruppo Marazzi nel 2010, con aule modernamenteattrezzate per favorire le attività didattiche e l’aggiornamento professionale, un’ampia areabiblioteca-consultazione, uno spazio riservato alle proiezioni audio-video e un’aula magna daoltre 100 posti.Il nuovo Centro di Formazione, la cui apertura ha concluso i festeggiamenti per i 75 anni dallafondazione dell’azienda, è dedicato all’imprenditore che ha guidato il Gruppo negli anni ’60 e‘70 e che con l’invenzione della monocottura, divenuta poi il processo produttivouniversalmente più diffuso, ha rivoluzionato l’industria della ceramica portando l’Italia amodello per l’intero settore a livello mondiale.Il progetto del Centro è stato curato dallo studio Uainot Architetti di Bologna che harecuperato un’ex palazzina laboratori e uffici nel rispetto del minore impatto possibile intermini di scarti di cantiere, flessibilità e sostenibilità dell’edificio anche grazie all’uso di unapavimentazione sopraelevata – Marazzi Engineering – che ha permesso di segmentare ealloggiare a terra tutti i nuovi impianti (elettrico, idraulico, telefonia e trasmissione dati) e didotare l’edificio delle più moderne attrezzature.Il nuovo Centro di Formazione è un passo importante del piano di sviluppo realizzato dalGruppo in Italia nell’ultimo biennio e che ha visto completati oltre 100 milioni di euro diinvestimenti soprattutto in nuove tecnologie e prodotti all’avanguardia.“Innovazione di prodotto e nuove tecnologie sono elementi chiave per vincere sui mercatiinternazionali – ha commentato durante l’inaugurazione l’Amministratore Delegato MaurizioPiglione – e in questo senso abbiamo investito ingenti risorse proprio quando il mercatoviveva il suo momento peggiore”.Press“Ma la filosofia imprenditoriale Marazzi, quella che ha fatto grande il Gruppo nei suoi 75anni di storia, si fonda soprattutto sulle persone – ha sottolineato – sulle loro conoscenze ecapacità professionali”.In quest’ottica il Gruppo Marazzi negli ultimi anni, in parallelo con l’innovazione in termini disviluppo di nuovi prodotti e processi produttivi, ha intensificato i propri programmi diformazione interna.Solo nel 2010 sono stati coinvolti nei programmi di formazione e aggiornamento 870dipendenti italiani per un totale di 1700 partecipazioni ai corsi e oltre 20.000 ore diformazione volte a supportare in modo efficace il percorso di sviluppo avviato dall’azienda asupporto degli investimenti effettuati.“Il programma di formazione – commenta Maurizio Piglione – è incentrato anche per il 2011sulla valorizzazione del capitale umano e del potenziale individuale con corsi che coinvolgonotutte le aree aziendali e diversi temi partendo dalla sicurezza sul lavoro. Su questo punto, cheper noi ha un’importanza fondamentale – aggiunge – abbiamo già ottenuto risultati notevolinegli ultimi anni abbassando del 64% sia il numero di infortuni sia l’indice di gravità deglistessi”.Tra i temi maggiormente toccati dal piano formativo Marazzi la valorizzazione dei giovani adalto potenziale, l’aggiornamento tecnico professionale, lo sviluppo manageriale, laformazione sul sistema di gestione della sicurezza aziendale.“Un progetto innovativo a cui teniamo molto – ha concluso Piglione – è l’attivazione di unpercorso di filiera, aperto ai nostri partner fornitori e clienti e ai loro dipendenti, per svolgerepresso il Centro attività didattiche di aggiornamento e mettere a fattor comune lecompetenze specifiche del settore ceramico”.Il contributo “Investire in intelligenza per rinnovare le imprese” del Prof. Tiziano Bursi –Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – in cui l’esperto di economia ha parlatodella recente crisi come acceleratore del cambiamento e della formazione come levacompetitiva per “crescere in qualità”, ha concluso l’inaugurazione del Centro di FormazioneMarazzi a cui sono intervenuti oltre 150 ospiti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet