ECCO IL BILANCIO 2010 DI BPER


MODENA 8 MARZO Il cda di BPER a Modena ha approvato i conti del 2010 e la proposta di dividendo.L’ Utile netto complessivo è di 327,4 milioni, in forte incremento rispetto ai 12 mesi precedenti (169,5 milioni) grazie anche ai proventi straordinari derivanti dalla cessione della quota di controllo di Arca Vita ed Arca Assicurazioni. Il Margine di intermediazione di 2.032,3 milioni è in diminuzione del 5,8% rispetto alla fine del 2009, prevalentemente a causa del minor contributo della negoziazione di attività finanziarie, in un contesto reso particolarmente difficile dalle tensioni sul mercato dei titoli di stato domestici.L’Ad Fabrizio Viola ha spiegato che i Ricavi caratteristici sono in sostanziale tenuta evidenziando una diminuzione del margine di interesse (-3,8%) ed un incremento delle commissioni nette (+8,2%) ottenuto anche grazie ad una più ampia offerta di servizi alla clientela.A livello di cedola iL cda proporrà all’assemblea un amento del dividendo a 0,18 euro per azione (0,15 nel 2009).Il Core Tier 1 ratio è al 6.8% rispetto al 7% del 2009 e recepisce le nuove regole di vigilanza prudenziale in materia di garanzie immobiliari e rating esterni. A livello di impieghi rimane positiva la dinamica dell’erogazione dei prestiti alla clientela, in crescita del 5,2% a 47,8 miliardi rispetto alla fine del 2009.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet