Cremonini: Tribunale respinge nuovo ricorso di Jbs su InalcaJbs


MODENA 7 DICEMBRE Il Tribunale di Modena ha rigettato il ricorso promosso dalla societa’ brasiliana Jbs e ha respinto la richiesta formulata dalla stessa di ordinare agli amministratori di InalcaJbs l’avvio della procedura necessaria all’assunzione di un funzionario brasiliano designato da Jbs per la carica di Cfo di InalcaJbs. L’ordinanza, si legge in una nota, chiarisce che la gestione di una societa’ per azioni spetta per legge in via esclusiva agli amministratori e che, pertanto, al socio non possono essere imposti comportamenti (quali quelli invocati da Jbs) riservati agli amministratori di una Spa. Con il provvedimento odierno la Magistratura Italiana ha riconosciuto ancora una volta (si tratta della quarta decisione del Tribunale favorevole a Cremonini su 4 giudizi promossi da Jbs o dai suoi esponenti) la correttezza dei comportamenti tenuti da Cremonini e dagli a.d. da essa nominati in InalcaJBS. Cio’ dimostra per l’ennesima volta, conclude la nota, che in Italia esistono regole e comportamenti che devono essere sempre rispettati ed organi giudiziari pronti a verificarne ed assicurarne, quando necessario, la loro implementazione. Cio’ probabilmente non e’ chiaro ad aziende abituate ad operare con altre logiche in diverse aree del mondo e che pertanto sono convinte di poter condizionare i comportamenti con atteggiamenti intimidatori e diffamatori.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet