DEMOCENTER – A INNOVA DAY TRIONFANO LE VISIERE HI-TECH DI RALERI


MODENA 5 FEBBRAIO Massima visibilità in moto anche nelle condizioni più estreme. Basta applicare alla visiera del casco speciali inserti hi-tech antiriflesso e anticondensa di ultima generazione. Sono questi i prodotti che hanno permesso alla start up Raleri di vincere l’edizione di Innova Day che la Fondazione Democenter ha organizzato in occasione di Motorsport Expotech.Nove in tutto le start up a confronto provenienti un po’ da tutta Italia e cinque i gruppi di ricerca universitari tutti del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari dell’Università di Modena e Reggio Emilia. A votarle una platea di imprenditori, business angels e fondi di investimento.Ad ottenere il primo posto è stata dunque Raleri, realtà costituita nel 2008, che sviluppa accessori per il settore motociclistico e automotive dalle tecnologie fotocromatiche e anticondensa di nuova generazione. Il premio è un anno di supporto in tutti i suoi campi di attività, dalla ricerca alla commercializzazione, da parte di Democenter.Da segnalare, tra le altre, anche la modenese Glass Up che ha messo a punto degli occhiali che visualizzano nel campo visivo di chi li indossa dei messaggi: sms, email, ma anche notizie o informazioni stradali. Il tutto in maniera assolutamente discreta con la possibilità per l’utente di decidere se visualizzarli o ignorarli.Tra i gruppi di ricerca che hanno partecipato a Innova Day c’è anche OptoLab che vanta collaborazioni pluriennali con il Glenn Research Center-NASA di Cleveland e nel 2007, proprio dalla NASA, ha ricevuto il “Certificate of Recognition”.Nella giornata conclusiva di Motorsport Expotech Democenter ha lanciato poi lo short master “Automotive design” che si svolgerà dal 13 febbraio al 6 marzo. Quattro giornate, 32 ore in tutto, per 25 partecipanti interessati a un percorso di alta formazione per imparare a gestire i processi aziendali del settore automotive in un’ottica di innovazione continua, integrando visioni progettuali e tecnologiche, con laboratori e due visite a Maserati e Dallara, per testare le nozioni sul campo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet