la modenese sem verso la quotazione in Borsa


MODENA 29 MARZO SEM S.p.A., tra i principali operatori in Italia attivi nell’imbottigliamento, produzione e distribuzione di acque minerali naturali e soft drink nonché nell’imbottigliamento e vendita di acqua in boccioni e noleggio dei relativi refrigeratori, ha depositato in data odierna la richiesta di autorizzazione alla pubblicazione di un prospetto informativo di offerta pubblica e quotazione ed ha contestualmente presentato a Borsa Italiana domanda di ammissione a quotazione delle proprie azioni ordinarie presso il Mercato Telematico Azionario, chiedendo altresì il riconoscimento della qualifica di STAR per le stesse.Il 23 marzo 2011, l’Assemblea ordinaria degli azionisti di SEM S.p.A. ha, infatti, deliberato di dare avvio al progetto di quotazione e ha, quindi, in seduta Straordinaria deliberato un aumento di capitale sociale a pagamento, con esclusione del diritto di opzione, a servizio dell’operazione.Si prevede che l’offerta globale avrà ad oggetto azioni ordinarie SEM S.p.A., totalmente rivenienti dal citato aumento di capitale e consisterà in (i) un’offerta pubblica in Italia e in (ii) un contestuale collocamento istituzionale riservato a investitori qualificati in Italia e all’estero.Global Coordinator dell’operazione è Banca Akros che agisce anche in qualità di Responsabile del Collocamento per l’Offerta Pubblica oltre che di Sponsor e Specialista. Intermonte agirà, insieme a Banca Akros, in qualità di Joint Bookrunner del collocamento istituzionale.Advisor finanziario dell’Emittente è Ambrosiana Finanziaria.Advisor legale della Società è Norton Rose Studio Legale mentre il Global Coordinator è assistito da Clifford Chance Studio Legale.«Riteniamo che la quotazione alla Borsa di Milano possa accelerare ulteriormente il processo di crescita del Gruppo consentendoci di proseguire nel percorso di aggregazioni finalizzate all’ampliamento della copertura sul territorio nazionale e dei mercati serviti» – ha dichiarato Vittorio Balugani, Presidente di SEM.Aldo Balugani, Vice Presidente ha aggiunto: «Siamo fiduciosi che il mercato possa riconoscere il nostro specifico modello di business, basato sulla qualità delle nostre acque e sulla prossimità geografica delle fonti naturali rispetto ai mercati distributivi, grazie a cui riusciamo a differenziarci per sostenibilità del modello di produzione e consumo delle acque minerali italiane».Gruppo SEMIl Gruppo SEM – Sorgenti Emiliane Modena S.p.A. – è tra i principali operatori in Italia attivi nell’imbottigliamento, produzione e distribuzione di Acque Minerali Naturali e nella produzione di soft drink, sia a marchio proprio (brand label), sia a marchio private label per alcuni tra i maggiori operatori nel settore della grande distribuzione organizzata. Il Gruppo SEM è, inoltre, attivo nell’imbottigliamento e vendita di Acqua di Sorgente e Acqua destinata al consumo umano in boccioni e nel noleggio dei relativi refrigeratori (water cooler).Titolare di 4 concessioni minerarie per l’estrazione di acque dalle relative sorgenti, il Gruppo opera attraverso 4 stabilimenti produttivi e 25 centri logistici ed è attivo in due aree di attività sinergiche, Acque Minerali Naturali & Soft drink e Boccioni.La prossimità geografica delle fonti naturali rispetto al mercato distributivo rende SEM un operatore unico, capace di presidiare l’intera filiera produttiva riducendo al minimo i costi di trasporto e distribuzione del prodotto finito – e quindi l’impatto ambientale generato – con effetti positivi anche in termini di redditività, tra le migliori nel settore di riferimento.Il Gruppo, inoltre, è dotato di avanzati sistemi informatizzati di monitoraggio e gestione dei bacini che consentono di utilizzare in modo sostenibile la risorsa idrica, evitando sprechi e regolando il prelievo di acqua in base alla stagionalità che caratterizza il settore di riferimento.I ricavi netti del 2010 sono stati pari a 45,6 milioni di euro, l’Ebitda a 8,9 milioni di Euro, il risultato operativo a 4,4 milioni di euro, il risultato netto a 2,8 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet