mo 28 /5/2013 Operativa l’incorporazione in BPER di Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, Carispaq e Banca Popolare di Aprilia


modena 28 maggio E’ operativa da ieri la fusione per incorporazione in Banca popolare dell’Emilia Romagna di tre banche del Gruppo BPER: Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, Banca Popolare di Lanciano e Sulmona e Banca Popolare di Aprilia. L’operazione, prevista dal piano industriale 2012-2014, è stata deliberata dal Consiglio di amministrazione di BPER il 23 aprile scorso dopo che un’analoga determinazione era stata assunta dalle assemblee dei soci delle banche da incorporare. Prende così corpo una delle scelte strategiche più importanti volte a ridisegnare l’architettura del Gruppo BPER con l’obiettivo di ottenere importanti sinergie di costi e ricavi, dopo che nel novembre 2012 è stata portata a termine l’incorporazione della controllata Meliorbanca.Il nuovo assetto della capogruppo BPER prevede la costituzione di quattro grandi Direzioni Territoriali: Nord, Lanciano, L’Aquila e Lazio. L’obiettivo è mantenere e rafforzare i solidi legami esistenti con il territorio, valorizzando le competenze e professionalità locali. Le Direzioni Territoriali, strutturate a loro volta in Servizi e Aree, hanno compiti specifici in ambito commerciale e creditizio, con ampia autonomia gestionale. “Il progetto che oggi si concretizza – dichiara Luigi Odorici, amministratore delegato del Gruppo BPER – è stato costruito e portato avanti con determinazione dalla direzione generale delle quattro aziende coinvolte, che ringrazio, insieme con tutti i dipendenti, per quanto è stato fatto nel complesso lavoro preparatorio degli ultimi mesi. Il motivo della riorganizzazione è la volontà di rafforzarci in un momento particolarmente difficile per l’industria bancaria italiana, per essere ancora più preparati ad affrontare un mercato in continua evoluzione”. “Tengo a sottolineare – continua Odorici – che questa importante e necessaria riorganizzazione avviene in un contesto di piena continuità con i valori che il Gruppo BPER esprime da sempre. Nulla cambierà per i clienti nelle relazioni con la banca, ben determinata a confermare la sua funzione a servizio del territorio. Anzi, il patrimonio di efficienza, affidabilità e attenzione finora rappresentato al meglio da Bls, Carispaq e Bpa viene oggi rafforzato dall’integrazione con BPER”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet