BENE I BILANCI DI FERRARI E MASERATI


MODENA 27 GENNAIO -Nel 2010 Ferrari ha realizzato ricavi per 1.919 milioni di euro, in crescita del 7,9% rispetto al 2009 principalmente grazie ai maggiori volumi di vendita, trainati dalle nuove vetture 458 Italia e 599 GTO, e al positivo contributo del programma “personalizzazioni”.Nell’anno sono state consegnate alla rete di vendita 6.573 vetture (+5,4% rispetto al 2009), superando in termini di vetture consegnate alla rete il record storico del 2008, raggiunto in condizioni di mercato decisamente migliori rispetto alle attuali. In particolare, le vendite del 2010 hanno beneficiato dell’arrivo su tutti i mercati della vettura 458 Italia e della conferma del successo della Ferrari California, modelli che complessivamente costituiscono l’87% delle consegne totali. Ottima anche la performance delle vendite della serie limitata 599 GTO.Ferrari ha chiuso il 2010 con un utile della gestione ordinaria di 303 milioni di euro (15,8% dei ricavi), a fronte dell’utile di 238 milioni di euro del 2009 (13,4% dei ricavi). La crescita e’ riconducibile oltre che ai maggiori volumi di vendita, all’ottimo andamento del programma “personalizzazioni” e alle efficienze realizzate.Nel 2010 Maserati ha realizzato ricavi pari a 586 milioni di euro, con un incremento del 30,8% rispetto al 2009, attribuibile principalmente all’ottima performance della nuova vettura GranCabrio.Nell’anno, si legge in una nota, sono state consegnate alla rete 5.675 unita’, con un aumento del 26,4% che ha interessato la maggior parte dei 59 Paesi in cui Maserati opera. In particolare, in Usa, principale mercato di Maserati, l’incremento e’ stato pari al 45%; ottimo anche l’andamento nel Regno Unito (+72%) e nel mercato cinese che, con un incremento del 128%, e’ diventato dopo Stati Uniti, Italia e Regno Unito, il mercato piu’ importante per la casa del Tridente.Nel 2010 l’utile della gestione ordinaria di Maserati e’ stato di 24 milioni di euro (4,1% dei ricavi). Il netto miglioramento rispetto all’utile di 11 milioni di euro (2,5% dei ricavi) registrato nel 2009 e’ stato realizzato grazie all’incremento dei volumi ed alla continua ottimizzazione dei costi di gestione.Nel quarto trimestre del 2010 Maserati ha conseguito ricavi per 151 milioni di euro, con un incremento del 17,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato della gestione ordinaria del trimestre e’ stato positivo per 8 milioni di euro (5 milioni di euro nello stesso periodo del 2009).I ricavi registrati da Ferrari nel quarto trimestre del 2010 sono stati pari a 570 milioni di euro, in aumento del 16,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’utile della gestione ordinaria e’ stato di 111 milioni di euro con un significativo incremento rispetto ai 62 milioni di euro dell’ultimo trimestre del 2009, da attribuire ai maggiori ricavi di vendita, all’impatto significativo del programma “personalizzazioni” e alle efficienze realizzate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet