Borsa Italiana da’ il benvenuto a Primi sui Motori che debutta su Aim Italia-Mercato Alternativo del Capitale


MODENA 26 LUGLIO Primi sui Motori ha debuttato su Aim Italia, il mercato alternativo del capitale, dedicato alle Pmi di Borsa Italiana.Primi sui Motori, informa una nota, ha raccolto, in fase di collocamemto, 3.513.169 euro e il flottante post quotazione e’ del 14,02% con una capitalizzazione pari a 24.814.438 euro. Integrae Sim Spa e’ stato selezionato come Nomad dell’operazione.Barbara Lunghi, responsabile Pmi di Borsa Italiana, ha accolto la societa’ mostrandosi lieta del fatto che “Primi sui Motori abbia scelto Aim Italia come strumento di crescita e di accesso ai capitali. L’auspicio per il futuro e’ che si prosegua in questa direzione, e sempre piu’ piccole e medie imprese si avvicinino alla borsaPrimi sui Motori debutta oggi su Aim Italia- Mercato Alternativo del Capitale, il mercato dedicato alle piccole e medie imprese di Borsa Italiana. La società, nata a Modena nel 2006, offre servizi di Search Engine Optimization, per migliorare il posizionamento di aziende sui portali online.In fase di collocamento Primi sui Motori ha raccolto 3.513.169 euro e il flottante post quotazione è del 14,02% con una capitalizzazione pari a 24.814.438 euro.Integrae SIM S.p.A. è stato selezionato come Nomad dell’operazione.Accogliendo la società sul mercato Barbara Lunghi, Responsabile piccole e medie imprese di Borsa Italiana ha commentato:
”Siamo lieti che Primi sui Motori abbia scelto Aim Italia- Mercato Alternativo del Capitale come strumento di crescita e di accesso ai capitali. L’auspicio per il futuro è che si prosegua in questa direzione, e sempre più piccole e medie imprese si avvicinino alla Borsa”.Aim Italia- Mercato Alternativo del Capitale è nato nel gennaio 2012 con lo scopo di semplificare e rendere più immediato l’accesso ai capitali da parte delle aziende di piccole e medie dimensioni. Disegnato grazie al lavoro dell’Advisory Board presieduto da Vincenzo Boccia, questo mercato rappresenta il punto d’incontro equilibrato tra domanda e offerta di capitali per le piccole e medie imprese, consentendo adempimenti semplificati per le imprese e adeguati presidi regolamentari per gli investitori.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet