confindustria modena- meeting- LE NUOVE FRONTIERE DEGLI ACCIAI INOSSIDABILI


MODENA 25 SETTEMBRE A quasi un secolo dalla loro nascita, gli acciai inossidabili continuano a evolversi, dando occasioni di sviluppo a molti settori industriali, dall’automotive fino a comparti meno scontati come farmaceutico e alimentare.Per approfondire le recenti evoluzioni di questi acciai speciali, il Club degli Innovatori di Confindustria Modena, con la collaborazione di Crit Research, ha organizzato per giovedì 27 settembre alle ore 14.30 un incontro aperto a tutte le aziende del territorio presso l’auditorium “Giorgio Fini”.Storicamente gli acciai inossidabili nascono in Germania presso le officine Krupp negli anni che precedono lo scoppio della prima guerra mondiale. I primi impieghi furono nel settore della coltelleria e per la realizzazione di valvole per i motori a combustione interna. La loro caratteristica è l’elevata resistenza all’attacco corrosivo degli agenti atmosferici. Proprio per dare conto dell’evoluzione in questo settore saranno protagonisti del convegno Thyssen Krupp Acciai Speciali Terni e Centro Sviluppo Materiali di Roma che, insieme, hanno realizzato una nuova serie di acciai inossidabili della famiglia dei “superferritici” come valida alternativa agli acciai convenzionali in cui è determinante la resistenza alla corrosione.Dopo i saluti della vicepresidente di Confindustria Modena Roberta Caprari e del presidente di Crit Federico Corradini, l’incontro prevede le presentazioni di Gianvincenzo Salamone (Thyssenkrupp Acciai Speciali Terni) sulle caratteristiche e proprietà degli acciai superferritici e di Fabrizio Casadei (Centro Sviluppo Materiali) sulla qualificazione tecnologica e application engineering. Seguiranno le case history di Manuela Franchi (Tetra Pak Packaging Solutions) sulle applicazioni e i requisiti richiesti dal settore alimentare e di Carlo Ferrari e Alessandro Zerbini (Wittur) sui test e le validazioni in campo ascensoristico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet