IL CERSAIE ‘ACCENDE I MOTORI’


SASSUOLO 25 MAGGIO Ceramica e ambiente, un binomio a cui si lavora da tempo e che oggi è reso ancor più saldo dal progetto messo in campo da Cersaie, il Salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, per ridurre l’ “impronta ambientale” dell’evento. Limitare i fabbisogni energetici e ridurre la produzione di rifiuti: questi i principali obiettivi del progetto triennale Cersaie for Sustainability, grazie al quale il Salone, che giunge quest’anno alla 29ª edizione, sarà il primo tra gli eventi fieristici non di settore a puntare con decisione sulla sostenibilità. Sei le azioni, alcune delle quali saranno operative già nell’edizione di quest’anno, realizzate in collaborazione con BolognaFiere e con l’obiettivo di avviare un percorso di miglioramento continuo con l’obiettivo di aprire l’era di ‘Cersaie, Fiera Sostenibile’. Già da quest’anno si inizierà ad utilizzare per tutte le pubblicazioni e gli stampati carta ecologia certificata FSC, mentre la cartella stampa continuerà – come già nel passato – ad essere realizzata in formato elettronico. Per quanto riguarda la comunicazione, si è pensato di riorganizzare lo stand istituzionale, per adibirlo ad “area green” dove comunicare le iniziative e i risultati ottenuti dal settore in termini di sostenibilità. Attenzione anche sul fronte mobilità dei visitatori, che prevede la conferma anche in questa 29.a edizione degli accordi con Trenitalia finalizzati ad usufruire di tariffe ridotte sulle tratte dell’Alta Velocità in arrivo e partenza da Bologna.L’edizione 2012 punterà invece su acqua, energia elettrica e rifiuti. Se quest’anno è previsto un monitoraggio dei rifiuti pre fiera derivanti dall’allestimento, con il 2012 si avvierà un piano volto ad incentivare la raccolta differenziata di carta e plastica, anche attraverso l’aumento dei punti di raccolta, la creazione di vere e proprie isole di raccolta differenziata, l’avvio di un programma per la trasformazione dei rifiuti raccolti in materiali per edilizia. Un occhio infine ai consumi di energia elettrica ed acqua, per i quali l’edizione 2011 sarà un banco di prova per la misura delle variabili in gioco, al fine di arrivare fin dalla prossima edizione ad azioni per il contenimento. Tutte le informazioni su Cersaie 2011, che si terrà al quartiere fieristico di Bologna dal 20 al 24 settembre, sono reperibili sul sito www.cersaie.it

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet